News

Appello al Governo: riportiamo a casa i pescatori italiani prigionieri in Libia

Sicurezza

Questa mattina, di fronte a Montecitorio, il deputato Antonio Zennaro, membro del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, ha incontrato le famiglie dei pescatori sequestrati dal generale Khalifa Haftar in Libia. I parenti dei prigionieri sono arrivati a Roma ieri per ottenere udienza dal Presidente del Consiglio Conte. I pescatori furono sequestrati la sera del primo settembre a 38 miglia dalle coste libiche, da allora si trovano nel carcere di El Kuefia, a 15 km a sud est da Bengasi. 

“Fare il possibile per riportare i nostri connazionali in Italia, è quanto mi aspetto dal Governo, a cui rivolgo il mio appello a sostegno dei pescatori e di tutti i parenti che aspettano di riabbracciare i loro cari” – dichiara Zennaro – “Gli italiani devono avere garanzia di essere tutelati con il massimo dello sforzo governativo in ogni situazione di pericolo al di fuori del territorio nazionale.”

CONDIVIDI