News

Coronavirus: rischio infiltrazioni criminalità nelle forniture sanitarie

Sicurezza

“La vicenda di Ancona, che ha visto la Guardia di Finanza bloccare e sequestrare quasi 2.000 dispositivi per la ventilazione, destinati a pazienti in condizioni critiche affetti da coronavirus, che sarebbero finiti all’estero, poi quella di Ostia, dove i Carabinieri hanno rintracciato un giro di vendite illecito di mascherine e gel disinfettanti, non possono che aumentare l’allerta verso il rischio di infiltrazioni criminali nell’approvvigionamento di strumenti medici e dispositivi di protezione personale." - dichiara il deputato Antonio Zennaro – “ Un traffico che sfrutta la paura della pandemia e che serve a sostenere l'economia criminale, in un momento in cui, tra l'altro, la macchina giudiziaria è praticamente ferma.” 

“Si tratta di operazioni importanti da parte della polizia giudiziaria, spunti investigativi che, sono sicuro, produrranno controlli capillari in tutta Italia." - conclude Zennaro - "La fornitura di materiale sanitario è diventata una questione di sicurezza nazionale in tutto il mondo, ed anche in Italia non è confinata alla sola tutela della salute pubblica. Come membro del Copasir chiederò un approfondimento all’interno del Comitato."

CONDIVIDI