simboli partito
         

Rassegna stampa

Cityrumors.it - Zennaro: “Risoluzione per cambiare norme Bcc, troppi oneri alle banche del territorio”

Economia, Imprese

Antonio Zennaro, lei è tra i deputati in quota Lega della Commissione Finanze che ha sostenuto la risoluzione che vuole cambiare le norme introdotte dal Governo Renzi, a favore delle Bcc. La questione delle banche del territorio sta diventando sempre più centrale nella nostra regione, anche a seguito delle vicende che riguardano la Popolare di Bari, ex Tercas, ci può illustrare meglio che cosa volete riformare?
 
Esistono diversi provvedimenti che riguardano il sistema bancario, la riforma Renzi del 2016 in particolare, che devono essere cambiati e aggiornati per salvaguardare le banche di credito cooperativo e la loro azione sul territorio attraverso il finanziamento alla media, piccola e micro impresa, parliamo di artigiani, commercianti, agricoltori e pescatori. Le logiche del credito cooperativo non collimano con il modello di vigilanza voluta dall’Unione Europea, che è sostanzialmente quello del grande gruppo con oneri troppo elevati e una burocrazia schiacciante per le piccole banche.
 
Nei giorni scorsi è uscita una sua intervista su un quotidiano nazionale dal titolo “Dalla vigilanza Ue ora standard ad hoc per le nostre Bcc”. Quale soluzione proponete per tornare a dare alle Bcc la peculiarità di banche territoriali che hanno sempre avuto?
 
Il primo passo è evitare che le piccole banche di credito cooperativo abbiano lo stesso modello di vigilanza dei colossi bancari nazionali ed europei. Bisogna allargare le maglie delle regole, attualmente dalla Bce sono imposti troppi oneri normativi e vincoli patrimoniali che invece non dovrebbero gravare sugli istituti di minori dimensioni. Eliminare il vincolo del consolidamento contabile è quindi il passo più importante per non snaturare la vocazione delle Bcc, di banche territoriali. Ciò comporterà un dialogo delicato con Bruxelles e al contempo il raggiungimento di una risoluzione unica di maggioranza.
 
Popolare di Bari chiude filiali e sportelli, come altri grandi gruppi, le Bcc invece rimangono salde sul territorio continuando a garantire i servizi di base, che considerazioni vuol fare?
 
Ho parlato con diverse realtà del centro sud e con i vertici di alcune Bcc, tutti lamentano oneri in aumento dovuti a maggiori costi, ma anche alla burocrazia. Altra questione importante riguarda la presenza fisica delle banche, stiamo assistendo a un generale smantellamento di filiali dei grandi gruppi, soprattutto nei piccoli centri. Le Bcc invece resistono, mantenendo sul territorio gli sportelli che consentono ai cittadini di accedere ai servizi senza fare decine di chilometri. 
 
Per quanto riguarda la situazione specifica della ex Tercas, anche l’Anci Abruzzo recentemente ha denunciato il rischio di chiusura di molte filiali nella nostra regione, secondo lei come dovrebbero operare le istituzioni pubbliche per dare una risposta al territorio?
 
Sulle filiali ex Tercas, ora in capo alla Popolare di Bari, abbiamo presentato un’interrogazione al Ministro dell’Economia e ho personalmente interessato il Presidente della Fira Abruzzo, Giacomo D’Ignazio, per chiedere la convocazione del “tavolo credito”, proprio perché c’è un rischio concreto che meno filiali bancarie possa trasformarsi in una riduzione del credito per imprese e famiglie abruzzesi, facendo così aumentare il rischio di nuovi fallimenti e crisi imprenditoriali o, ancora più grave, il ricorso all’usura. Ci aspettiamo dalla Popolare di Bari, essendo anche a capitale statale, una maggiore attenzione al nostro territorio. 
 

CONDIVIDI
Ultime News
Cityrumors.it - Zennaro: “Risoluzione per cambiare norme Bcc, troppi oneri alle banche del territorio”
Cityrumors.it - Zennaro: “Risoluzione per cambiare norme Bcc, troppi oneri alle banche del territorio”
09 September 2021
Antonio Zennaro, lei è tra i deputati in quota Lega della Commissione Finanze che ha ...
La Verità - Intervista ad Antonio Zennaro
La Verità - Intervista ad Antonio Zennaro
07 September 2021
"Dalla vigilanza Ue ora standard ad hoc per le nostre Bcc" Risoluzione per cambiare le ...
Incendi: “Teramo ancora sotto attacco piromani, serve inasprimento delle pene”
Incendi: “Teramo ancora sotto attacco piromani, serve inasprimento delle pene”
23 August 2021
“Ho sentito personalmente il Capo della Protezione Civile d'Abruzzo, Mauro Casinghini, ...